L'opera monumentale “Cento libri per mille anni” alla Biblioteca di Gallarate

Scritto il 10/03/2021


Nella mattinata di venerdì 5 marzo, con la consegna alla responsabile dott.ssa Barbara Mattiolo del certificato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, è stata completata la donazione alla Biblioteca Majno dell’opera monumentale “Cento Libri per Mille Anni” esemplare nr. 864.

La collana raccoglie più di 500 opere di titolo diverso e più di 1000 sono gli autori rappresentati nelle oltre 100.000 pagine di letteratura, testi, apparati, annotazioni, introduzioni, bibliografie e antologie critiche, biografie e cronologie degli autori e, nel caso di opere dialettali, traduzioni.

Autore del munifico gesto il dott. Nicola Angelo Fortunati, toscano d’origine, ma gallaratese d’adozione, che ha voluto così assicurare ai propri “figli” (come ama chiamare i suoi libri) un futuro di conservazione e pubblica fruizione nelle sale del neonato Polo Culturale della Città di Gallarate.

L’Assessore alla Cultura Massimo Palazzi ha voluto evidenziare che “La donazione del Dott. Fortunati riveste particolare importanza poiché si inserisce nella tradizione delle generose donazioni che hanno permesso la nascita e la formazione della Biblioteca Majno: occorre precisare che i conferimenti più importanti non erano legati a indistinti lasciti ereditari, ma a donazioni di testi selezionati, effettuate per esprimere affetto, interesse ed attenzione per la Biblioteca: questo deve essere lo spirito che lega i cittadini al loro “scrigno del Sapere”.

Il Dott. Fortunati ha voluto precisare che: “Qualunque libro, soprattutto se è stato vissuto, Ti racconta una storia che non è solo il testo che contiene, ma il percorso di una o più vite”.

I libri saranno contrassegnati con indicazione della provenienza per esprimere gratitudine al donante e per costruire il ricordo, che contribuisce alla costruzione della storia ultra-secolare della nostra Biblioteca.