Museo Ciclostorico Palazzi (prima parte)

Pubblicato il 28/11/2018
|

La storia della bicicletta, dalle primissime macchine (così le chiamavano) di fine Ottocento fino alle leggendarie Bianchi “cavalcate” dal Campionissimo. Tutto in tre locali, al primo piano di una casa di ringhiera, in un cortile interno di via San Giovanni Bosco. GallaratePiù oggi vi porta allo scoperta del Museo Palazzi, interamente dedicato alle due ruote. Le immagini vi introdurranno in uno straordinario viaggio a pedali, accompagnati dal curatore di questa vera e proprio chicca gallaratese: Claudio Palazzi. La prima parte del racconto, parte dalla metà dell'Ottocento, con il modello Micheaux e si conclude con una carrellata di esemplari bellici. Settimana prossima, nella seconda e ultima puntata, spazio invece alle bici da corsa, su tutte la “Legnano” e la “Bianchi” utilizzate da Bartali e Coppi, i due nemici-amici che hanno scritto pagine indelebili della storia del ciclismomondiale.